-

In palio 2 skipass giornalieri

Bierwelt

Partecipa e vinci 2 skipass giornalieri per questa meravigliosa area sciistic.

leggere l'articolo »
-

The Brooklyn Brewery

Bierwelt

Brooklyn, il famoso quartiere di New York, è sempre stato un melting pot etnico e culturale. In questa zona lontana dal trambusto frenetico e dal mondo dell'alta finanza di Manhattan vivevano artisti, musicisti e creativi. Brooklyn ha dato i natali ai graffiti e alla street art. Brooklyn è sinonimo di underground musicale. Brooklyn ha visto fiorire e svanire molte tendenze.

leggere l'articolo »
-

Swiss Beer Award 2017

Bierwelt

Per la prima volta sono state premiate in Svizzera le migliori birre del paese con il «Swiss Beer Award». Una giuria indipendente ha valutato in una degustazione alla cieca più di 200 birre. Con 33 medaglie in 15 diversi stili di birra, Feldschlösschen ha ricevuto i migliori voti per gusto e qualità, ed è il birrificio con le birre più premiate.

leggere l'articolo »
-

Fichi gratinati con formaggio e speck

Beer&Food

La dolcezza dei fichi e il formaggio gratinato si coniugano perfettamente con l'aroma di liquerizia e le note di caramello della birra di Natale Grimbergen.

leggere l'articolo »
-

Birra di Natale: Il primo venerdì di novembre è festa

Bierwelt

Le birre speciali e stagionali sono di moda, soprattutto quelle di Natale.

leggere l'articolo »
-

Dieci consigli per la degustazione perfetta e il giusto abbinamento di birra e pietanze

Beer&Food

State pianificando una degustazione di birre? Volete offrire qualcosa di speciale ai clienti con un menu per la degustazione di birre? Allora non perdetevi i dieci consigli del sommelier e Sales Manager Martin Jossen.

leggere l'articolo »
-

Artigianato vallesano

Stories

In visita alla Brasserie Valaisanne di Sion. Atmosfera di famiglia e tanto lavoro manuale: le birre artigianali vallesane

leggere l'articolo »
-

Genesi di una nuova birra

Bierwelt

L’innovazione in dieci passi
Con l’inizio dell’anno, Feldschlösschen ha arricchito la varietà birraia svizzera con numerose novità. Ma quale percorso deve attraversare una nuova birra prima di approdare sul mercato? Come nasce la nuova birra?

leggere l'articolo »
-

100W - un’eccellente IPA svedese

Bierwelt

NYA Carnegie 100W! Cinque anni fa fu messo sul fuoco il 100o mosto. In occasione di quell’anniversario, i mastri birrai svedesi della Nya Carnegie Bryggeriet di Stoccolma vollero fare un passo avanti e creare una birra speciale con un tocco esotico. Con la Nya Carnegie 100W IPA riuscirono nell’intento.

leggere l'articolo »
-

Benvenuti al castello

Bierwelt

Il castello di Rheinfelden è stato costruito a partire dal 1882. Non è importante solo storicamente e culturalmente. È anche la sede produttiva del birrificio Feldschlösschen, dove si producono le birre più consumate in Svizzera. Beer4you vi invita a visitare il castello più amato del nostro Paese.

leggere l'articolo »
-

La maltazione

Bierlexikon

«Il malto è l'anima, il luppolo il condimento, il lievito lo spirito e l'acqua il corpo della birra»
Prof. Dr. Anton Piendl, Weihenstephan 1990

leggere l'articolo »
-

Ad ogni birra il suo bicchiere

Bierlexikon

Perchè il bicchiere è importante? Servire la birra in un bicchiere accuratamente lavato e di forma elegante condiziona fortemente l'esperienza gustativa. Esistono diverse tipologie di bicchiere che sono state messe a punto per evidenziare il carattere dei vari stili di birra per quanto riguarda la corona di schiuma, l'aspetto, il profumo e il sapore.



leggere l'articolo »
-

Meringuesplitter mit Himbeeren und Quarkcreme im Glas

Beer&Food

Dazu passt ein Grimbergen Blanche: Die Süsse der Meringue wird geschmacklich am besten ergänzt durch das einzigartige Abteibier Grimbergen Blanche mit seiner frischen Zitronennote.

leggere l'articolo »
-

Vincete 2 biglietti per una giornata al Paléo Festival

Bierwelt

Vincete 2 biglietti per una giornata al Paléo Festival

leggere l'articolo »
-

WITBIER: ED È SUBITO ESTATE

Bierwelt

Delicata e leggera, gusto fruttato con note speziate: se questa è per voi la perfetta birra estiva, la Witbier belga è destinata a diventare la vostra preferita.

leggere l'articolo »
-

da vincere: 2x2 biglietti per il Boat Party con Marek Hemmann

Bierwelt

In palio 2x2 biglietti per il Boat Party con Marek Hemmann sul lago di Thun!

leggere l'articolo »
-

Processo di birrificazione

Bierlexikon

Il processo di birrificazione avviene in due fasi principali: la fase calda e la fase fredda. La prima fase, la fase calda, consiste nell'ammostamento, nella chiarificazione e nella bollitura.

Ammostamento - il malto viene triturato e mescolato con acqua in una vasca. Dopodiché è riscaldato a diverse temperature. Gli enzimi che si formano con la maltazione vengono riattivati nella vasca. Durante l'ammostamento, l'amido del frumento si trasforma in molecole di zucchero fermentabili (maltosio).

Approfondimento – Ammostamento - la temperatura iniziale del mosto è generalmente di 60 °C. Il mosto viene inizialmente riscaldato a circa 63°C, che è la temperatura ottimale per la separazione del maltosio dall'amido. Nella seconda fase il mosto viene riscaldato a circa 72°C. Questa è la temperatura ottimale per la scomposizione delle molecole di amido più grandi. Infine la temperatura è portata a 78°C. A questo punto gli enzimi che scindono le molecole di zucchero vengono disattivati.

Chiarificazione e bollitura

Dopo l'ammostamento si passa alla chiarificazione. Alla fine del processo di ammostamento si è formata una miscela acquosa di sostanze liquide e solide che vengono separate nel processo di chiarificazione. Il mosto caldo è trasferito nella caldaia dove viene portato a ebollizione. I sedimenti che si depositano sul fondo sono utilizzati successivamente per l'alimentazione del bestiame.

Perché si fa bollire il mosto?

  • per farlo evaporare riducendolo alla concentrazione desiderata
  • per sterilizzarlo
  • per eliminare gli enzimi
  • per dissolvere le proteine
  • per dissolvere le sostanze amare del luppolo
  • per diluire le sostanze che danno un gusto sgradevole come ad esempio il DMS (dimetil-solfuro)

Il luppolo conferisce alla birra l'amarezza e l'aroma necessari.

Oltre all'amaro, il luppolo apporta alla birra anche molti altri aromi, come ad esempio pompelmo, limone, pino, legno, resina, fiori, erba fresca appena tagliata, aneto, ribes nero e altri ancora.

Tradizionalmente si distingue tra luppolo aromatico e luppolo amaro, esistenti in diverse varietà. Durante la bollitura, le sostanze amare e aromatiche del luppolo si sciolgono nel mosto. Il luppolo amaro viene generalmente aggiunto all'inizio della bollitura mentre quello aromatico soltanto verso la fine. L'aroma di luppolo della birra sarà tanto più accentuato quanto più tardi si aggiunge il luppolo aromatico. Solitamente il mosto viene bollito per circa un'ora. Molti oli eterei del luppolo sono volatili e con una bollitura più lunga evaporerebbero.

La pianta del luppolo cresce bene tra il 35º e il 55º grado di latitudine, sia nell'emisfero nord che nell'emisfero sud. Ha proprietà conservanti e prolunga la durata della birra. Inoltre è anche un'antica pianta medicinale dall'effetto calmante.

Ora occorre separare il mosto dal luppolo e altre componenti che non si sono dissolte e viene quindi centrifugato nel whirlpool. Il movimento rotatorio fa sì che i sedimenti si raggruppino al centro del whirlpool formando un cono.

È ora di aggiungere il lievito!

La seconda fase del processo di birrificazione è la fase fredda.

È giunto il momento di unire il lievito al mosto. Durante la fermentazione, il lievito trasforma lo zucchero fermentabile presente nel mosto in alcol, anidride carbonica e aromi. Le cisterne di fermentazione devono essere tenute costantemente fredde perché durante il processo si genera molto calore. Dopo che tutto lo zucchero fermentabile è stato trasformato, il lievito viene tolto dalla cisterna.

Esistono numerose colture di lievito di birra al mondo, che possiamo grossolanamente suddividere in lieviti ad alta e a bassa fermentazione. I lieviti ad alta fermentazione si moltiplicano per gemmazione. Le cellule di lievito si legano e salgono in superficie grazie all'anidride carbonica (alta fermentazione). I lieviti a bassa fermentazione non si legano e si sedimentano sul fondo.

Il lievito è responsabile della formazione degli aromi nella birra.

  • trasforma lo zucchero in alcol
  • forma anidride carbonica
  • crea prodotti collaterali aromatici della fermentazione

Dalla fermentazione vengono prodotti aromi di vario tipo: banana, chiodi di garofano, anice, mela ecc.

Non tutti i lieviti convertono lo zucchero del mosto in alcol con la stessa efficacia e anche le temperature per la fermentazione ideale possono variare. Esistono numerosi tipi di lievito e tutti conferiscono alla birra un gusto e un carattere originali.

Oggi si utilizzano due tipi di lievito di birra:

  • lievito a bassa fermentazione: fermenta a 10-16° C e si deposita sul fondo al termine della fermentazione. Questo lievito è utilizzato prevalentemente per produrre birra lager chiara e scura come Pils e Bock.
  • lievito ad alta fermentazione: fermenta a 15-25° C e agisce più rapidamente del lievito a bassa fermentazione. II lievito ad alta fermentazione tende a salire in alto durante il processo di fermentazione. Questo lievito è utilizzato per stili di birra come ale, birra di frumento, birra belga d'abbazia, stout, porter ecc.

In passato la fermentazione avveniva in grandi cisterne aperte. Oggi è effettuata in serbatoi chiusi per evitare che i lieviti estranei o altre contaminazioni finiscano nel mosto durante la fermentazione. Il lievito viene rimosso dopo la fermentazione e può essere riutilizzato.

Buono a sapersi

Il lievito è un organismo unicellulare. Nel 1879 Emil Christian Hansen, un collaboratore del laboratorio Carlsberg di Copenhagen, fornì un contributo significativo alla ricerca sui lieviti quando isolò il lievito di birra dagli altri lieviti ottenendo un lievito di birra puro. Questo lievito coltivato è stato denominato Carlsberg n. 1.

Luppolatura a freddo / «Hopfenstopfen»

La luppolatura a freddo avviene durante la fermentazione o lo stoccaggio. Questo procedimento può essere paragonato all'immersione di una bustina di tè in acqua. Il luppolo secco o in pellet viene racchiuso in un sacco di cotone sottile e immerso nella cisterna di fermentazione o stoccaggio. Durante questa fase si liberano le sostanze aromatiche del luppolo senza che altre sostanze amare si dissolvano nella birra. L'intensità dell'aroma della birra è determinato dalla quantità di luppolo e dalla durata della luppolatura a freddo.

Stoccaggio/maturazione

La birra giovane viene trasferita in cisterne nella cantina di stoccaggio dove viene chiarificata a temperature vicino allo zero. Ciò significa che le cellule di lievito torbide e i composti di proteine e tannini precipitano sul fondo durante la luppolatura freddo. Generalmente, più lo stoccaggio è lungo, più chiara è la birra.

Inizialmente la birra veniva lasciata maturare per circa otto settimane. Questa durata comporta costi elevati ed è risultato che non è necessaria per ottenere una qualità eccellente. Al giorno d'oggi, nei moderni birrifici la birra è conservata per 2-3 settimane.

Filtrazione

La birra è pronta. Tuttavia, poiché contiene ancora residui torbidi di resina di luppolo, cellule di lievito, proteine e tannini, viene sottoposta a filtrazione per ottenere un prodotto limpido e brillante. Questo procedimento, effettuato in lotti, aumenta la conservabilità della birra.

La birra filtrata viene immagazzinata brevemente nella cisterna a pressione prima di essere imbottigliata.

È possibile imbottigliare la birra anche allo stato naturale non filtrato in cui si trova nella cisterna di stoccaggio. Dal punto di vista del gusto, infatti, è già pronta per il consumo. Per la birra non filtrata si tralascia la fase di filtrazione: questa birra è definita «Zwickelbier» o «Kellerbier».

leggere l'articolo »
-

La storia di Feldschlösschen

Bierwelt

La storia di Feldschlösschen inizia da due uomini: Theophil Roniger, birraio di Magden, e Mathias Wüthrich, figlio di un contadino del Sennweid a Olsberg. Due uomini con origini, temperamenti e capacità del tutto diversi.

leggere l'articolo »

Novità! Il gusto rinfrescante. Su un letto di ghiaccio!

Somersby Elderflower Lime

Provalo subito
-

Torciglioni di pasta sfoglia con lardo e crema di cipolle

Beer&Food

L'abbinamento tra il sapore acidulo della senape all'antica e il sapore dolce delle cipolle si coniuga perfettamente con l'aroma amaro del coriandolo e la nota di limone della Grimbergen Blanche.

leggere l'articolo »
-

La storia di Carlsberg

Bierwelt

Storia della birreria Carlsberg. Rispetto ad altri paesi scandinavi, la Danimarca è sempre stata più orientata al continente e grazie a Carlsberg è diventata uno dei principali protagonisti sul mercato della birra a livello mondiale.

leggere l'articolo »
-

La moderna interpretazione della birra di frumento

Bierwelt

Feldschlösschen Weizen è arrivata! Ispirata alle Witbier belghe dal gusto fruttato e frizzante, e aromatizzata con scorza d'arancia e coriandolo, la nuova Feldschlösschen Weizen è prodotta da una nuova generazione di birrai. Con la sua inconfondibile freschezza è perfetta da gustare con gli amici – servita con una fettina d'arancia!

leggere l'articolo »
-

Hamburger di manzo con verdure grigliate

Beer&Food

Hamburger di manzo con verdure grigliate Abbinamento perfetto tra la salsa di yogurt, dal gusto acidulo con note fruttate di limone, e gli squisiti aromi di Grimbergen Blanche.

Preparazione: ca. 25 minuti / Cottura: ca. 10 minuti / Per 4 persone

leggere l'articolo »

beer4you Blog